Barzellette Avvocati e Giudici

1. La legge e’ uguale per tutti.

2. La legge e’ uguale per tutti. Basta essere raccomandati. (Marcello Marchesi)

3. Cosa avete con un avvocato nella merda fino al collo? Troppa poca merda!

4. Cosa sono 10000 avvocati legati in fondo al mare? Un buon inizio.

5. Gli avvocati sono come le testate nucleari. Io le ho perche’ tu le hai. Ma quando le usi…incasinano tutto.

6. Che differenza c’e’ tra un avvocato che ha vinto una causa e un avvocato che l’ha persa? Il primo dice all’imputato: ‘Evviva: ABBIAMO vinto!’. Il secondo dice: ‘Porco cane: HAI perso!’.

7. Lo sapevate che gli scienziati ultimamente usano gli avvocati come cavie da laboratorio. Questo per almeno 2 buoni motivi: 1) Gli scienziati si affezionano molto meno agli avvocati. 2) Ci sono delle cose che nemmeno i topi di fogna farebbero.

8. Dall’armaiolo: “Vorrei una pistola calibro 44”. “E’ per difendersi?”. “No a difendermi ci pensera’ il mio avvocato”.

9. Qual e’ la differenza tra un avvocato ed un’anguilla? Uno e’ viscido, puzza, e l’altra e’ l’anguilla!

10. Qual e’ la differenza fra Dio e un avvocato? Dio non pensa di essere un avvocato.

11. Qual e’ la differenza fra un avvocato e un gigolo’? Il gigolo’ puo’ inculare una persona sola alla volta!

12. Se scritto correttamente, il legalese e’ perfettamente incomprensibile.

13. Il cliente dell’avvocato di solito non e’ un angelo. Il cliente del medico lo puo’ diventare!

14. Da che cosa si capisce che un avvocato sta mentendo? Dal fatto che le sue labbra si muovono!

15. “Signora, lei non sa a che pene va incontro”, disse l’avvocato calandosi le brache.

16. Qual e’ il peso ideale di un avvocato? 2 Kg, compresa l’urna!

17. Perche’ i serpenti non mordono gli avvocati? Cortesia professionale.

18. Qual e’ il punto in comune fra un avvocato e uno spermatozoo? Ambedue hanno una possibilita’ su 1.000.000 di diventare un essere umano!

19. In tribunale: “Ma mentre rubava lei non pensava a suo padre?”. “Certo, ma non ho trovato nulla che gli potesse piacere!”.

20. Colmo per un avvocato N.1: stare seduto a leggere … Diritto.

21. Colmo per un avvocato N.2: accusare la stanchezza dopo un lungo processo.

22. Colmo per un magistrato che ha preso un cazzotto: accusare il colpo!

23. Colmo per un magistrato di Trieste quando soffia la bora: dare giudizi avventati.

24. Mi sono iscritto ad un concorso di colpa, ma non ho vinto niente perche’ non c’entravo. (Alessandro Bergonzoni).

25. Quattro chirurghi durante una pausa fra un intervento e l’altro discutono del loro lavoro. Il primo dice: “Io credo che i piu’ facili da operare siano i bancari. Dentro di loro ogni cosa e’ numerata”. Il secondo dice: “Io invece penso che i bibliotecari siano i piu’ facili da operare. Quando li apri tutti i loro organi sono ordinati alfabeticamente”. Il terzo dice: “Io preferisco operare gli elettricisti. Tutti i loro organi sono codificati per colore”. E il quarto: “Io preferisco operare gli avvocati. Sono senza cuore, senza spina dorsale, senza fegato, e la loro testa e il loro didietro sono intercambiabili”.

26. Come si chiama il piu’ famoso giudice italiano? Massimo Della Pena.

27. Quattro tizi sono sorpresi ad un tavolino di un bar a giocare a carte d’azzardo. La polizia li arresta e li porta davanti al giudice che interroga il primo: “Lei confessa che stava giocando a poker al bar del paese?”. “Io? Io stavo solo seduto al tavolino aspettando il pullman”. Il giudice fa la stessa domanda al secondo: “Io? Io ero seduto al bar a prendere una birra in attesa che arrivasse mia moglie”. Stessa domanda al terzo: “Io? Io aspettavo degli amici per andare al cinema”. Alla fine il giudice interroga il quarto individuo che era stato sorpreso dalla polizia con le carte in mano: “E lei? Non mi dira’ che non stava giocando a carte?”. “Io? E con chi?”.

28. Al suo primo processo il giovane dr. Di Pietro ha per le mani una puttana di 60 anni pizzicata in flagrante sulla circonvallazione. Non sa che pena darle e si impietosisce. Chiede consiglio a Borrelli: “Capo cio’ qua una vecchia battona sui sessanta, mi fa pena, tu al mio posto quanto le daresti?”. “Non piu’ di 5000 lire” risponde Borrelli.

29. Beati gli affamati di giustizia, perche’ saranno giustiziati. (Angelo Cecchelin).

30. L’oscenita’ e’ tutto quello che provoca un’erezione ad un giudice!

31. Pippo Baudo indagato: “Parlero’ solo davanti al mio sponsor!”.

32. Processo a porte chiuse per violenza sessuale. Lui, l’accusato, un bel maschio, alto e dall’aria sicura, lei una piccola, timida biondina. Il giudice chiede: “E’ lui quello che ha abusato di lei? “. Lei, alzando lo sguardo: “Si’, e’ lui”. Il giudice: “E quando e’ accaduto il fatto? “. “Nel luglio dell’anno scorso”. E il giudice: “Signorina, non potrebbe essere un po’ piu’ precisa? “. “Dal 1° al 31°!”.

33. Un medico, un architetto e un avvocato stanno discutendo per stabilire quale fra le loro tre professioni sia la piu’ antica. Decidono di prendere come riferimento la Bibbia e il medico afferma: “Quando Dio estrasse la costola ad Adamo per creare Eva fece un vero e proprio intervento chirurgico, quindi e’ sicuramente la medicina la professione piu’ antica”. “Al tempo – dice l’architetto – in realta’ prima di questo Dio aveva creato il cielo, la terra e le acque. Aveva messo ordine nel caos primordiale, e questo e’ sicuramente architettura, che quindi, non essendoci prima altro che caos, e’ la professione piu’ antica.”. “Gia’ – dice l’avvocato – ma secondo voi chi aveva creato il caos?”.

34. Tribunale del profondo sud americano. Il giudice bianco sta interrogando un bianco che ha investito tre negri sulle strisce mentre andava a 120 all’ora in pieno centro abitato: “Allora, prima di dare la sentenza voglio sapere a quanto andavano i negri…”

35. Domattina alle sei saro’ giustiziato per un crimine che non ho commesso. Dovevo essere giustiziato alle cinque, ma ho un avvocato in gamba. (Woody Allen)

36. Una giovane coppia viene assassinata pochi giorni prima di sposarsi. I due finiscono in Paradiso, ma sono infelici perche’ non hanno potuto coronare il loro sogno d’amore. Chiedono pertanto a Dio la possibilita’ di sposarsi. Dio fa loro presente che si tratta di una strana richiesta, ma dietro loro forte insistenza accetta, ma a patto che ritornino dopo 5 anni. Dopo 5 anni si ripresentano a Dio, rifanno la loro richiesta di sposalizio, ma Dio ripete loro: “Mi dispiace, ma dovete tornare fra altri 5 anni”. Cosi’ fanno e questa volta, passati altri 5 anni, si ripresentano a Dio e questi, convocato un prete, fa celebrare le tanto agognate nozze. Dopo qualche mese, pero’, i due sposini si ripresentano a Dio confessando di non andare molto d’accordo e di volere quindi procedere al divorzio. E Dio un po’ scocciato dice loro: “Sentite! Ci ho messo 10 anni a trovare qui in Paradiso un prete per sposarvi; quanto credete che ci vorra’ per trovare un avvocato?”.

37. Un anziano giudice e’ solito recarsi di tanto in tanto in una casa di appuntamenti dove sceglie sempre la stessa ragazza, una certa Carla. Un giorno poco dopo essersi appartato con la Carla arriva un giovanotto che chiede anch’egli della Carla con insistenza. La padrona del casino alla fine gli dice: “Mi dispiace giovanotto, bisogna che aspetti; la Carla e’ ancora ‘sub judice’!”.

38. Un uomo si reca nello studio di un avvocato e gli chiede quale sia il suo onorario. E l’avvocato: “100.000 lire ogni 3 domande”. “Ma non e’ un po’ caro?”. E l’avvocato: “Si’, e ora mi faccia la terza domanda”. (Michael Rafferty).

39. Perche’ un avvocato che cade in una vasca di piranha ne esce incolume ? Perche’ tra colleghi non ci si mangia mai ! (Michael Rafferty)

40. Un avvocato e un ingegnere stanno pescando ai Caraibi. L’avvocato dice: “Io sono qui perche’ la mia casa e’ bruciata e con lei tutto cio’ che possedevo. L’assicurazione ha pagato tutto”. Allora l’ingegnere dice: “Ma guarda la coincidenza. Io sono qui perche’ la mia casa e tutti i miei beni sono stati distrutti da un’inondazione, e la mia assicurazione ha pagato per tutto”. L’avvocato rimane un po’ perplesso e poi chiede: “Ma come diavolo hai fatto a provocare l’inondazione?”.

41. Cosa rischia un magistrato ubriaco? Il giudizio divino!

42. Nessuno e’ realmente imparziale. Anche gli imparziali tengono per la giustizia.

43. L’avvocato piu’ importante della citta’ non ha mai fatto una donazione alla Croce Rossa. Il direttore della Croce Rossa gli fa visita sperando di convincerlo a donare qualcosa. “Lei ha guadagnato piu’ di 800 milioni lo scorso anno, ma non ha mai dato niente per la comunita’. Come si giustifica?”. L’avvocato sospira, si sporge in avanti e dice: “Se solo immaginasse. Mia madre e’ malata terminale; le sue spese mediche sono superiori alla sua pensione. Mio fratello e’ disabile, cieco e in una carrozzina. Mia sorella deve provvedere da sola ai suoi tre figli da quando il marito e’ morto in un incidente d’auto.” Il signor Bianchi e’ costernato, ha quasi compassione e si scusa, non aveva idea che i guadagni dell’avvocato dovessero sostenere cosi’ tante persone. L’avvocato annuisce: “Lei capisce. Perche’ dovrei dare qualcosa alla Croce Rossa quando non do niente nemmeno alla mia famiglia?”.

44. Cos’e’ marrone e nero e sta bene addosso ad un avvocato ? Un doberman.

45. L’avvocato al testimone: “E dove eravate al momento dell’incidente?”. “Circa al Km 33 della via Emilia”. L’avvocato insiste: “E dove si trova esattamente il Km 33?”. “A circa meta’ strada fra il Km 32 e il Km 34”.

46. Un avvocato e’ seduto nel suo ufficio una notte quando gli compare il Diavolo che gli dice: “Ho una proposta per te. Tu potrai vincere tutte le tue future cause per il resto della tua vita. I tuoi clienti ti adoreranno, i tuoi colleghi ti stimeranno moltissimo e tu guadagnerai un mare di soldi. In cambio io ti chiedo la tua anima, quella di tua moglie, dei tuoi figli e di tutti i tuoi parenti”. L’avvocato ci pensa un attimo e poi chiede: “E dov’e’ l’imbroglio?”.

47. Un giorno un tizio si perde nella foresta e dopo 5 giorni di digiuno completo (non trova per sfamarsi neppure delle bacche), quando oramai e’ vicino alla morte, vede un’aquila reale. Con le ultime forze rimaste riesce a catturarla e a mangiarsela. Ma proprio quando sta per finire il pasto passano delle guardie forestali che lo arrestano per l’uccisione di una specie in via di estinzione. In tribunale egli si difende dicendo che se non avesse ucciso l’aquila sarebbe morto di li’ a poco di fame. Incredibilmente il giudice gli da’ ragione e lo assolve. Una volta fuori dal tribunale il giudice avvicina l’uomo e gli chiede: “Mi scusi, ma mi piacerebbe sapere una cosa prima che lei ritorni a casa sua. Non ho mai assaggiato un’aquila reale e sicuramente mai l’assaggero’ e mi piacerebbe sapere che sapore ha”. E l’uomo: “Mah, direi un sapore a meta’ fra la gru americana e il gufo maculato!”.

48. La legge in Italia e’ come l’onore delle puttane . Ovvero ‘La legge e’ uguale per tutti gli straccioni’. (Curzio Malaparte).

49. Colmo per un magistrato pignolo: voler conoscere le cause delle cause.

50. Imputato: Termine giuridico per designare quella persona cosi’ gentile che dedica tutto il suo tempo e le sue energie per mantenere prospere le condizioni del suo avvocato. (A. Bierce).

51. Deontologia professionale. L’imputato: “Parlero’ solo in presenza del mio avvocato”. L’avvocato: “Parlero’ solo in presenza del mio onorario”.

52. E’ meglio lasciare che accadano ingiustizie piuttosto che rimuoverle commettendo illegalita’. (Goethe).

53. Le leggi sono come le ossa; esse sono fatte per essere infrante. (Laws are like bones; they’re made to be broken).

54. Essere innocenti e’ pericoloso perche’ non si hanno alibi (Boris Makaresko).

55. Di cosa avete bisogno quando vedete tre avvocati immersi fino al collo in una colata di cemento? Di altro cemento. (Michael Rafferty).

56. L’avvocato difensore si reca dal suo assistito in cella e gli comunica: “Caro, Jack lo squartatore, ho due notizie da darti. Una cattiva e una buona. Quella cattiva e’ che il test del DNA ha dimostrato che il sangue trovato sul luogo del delitto era il tuo”. “E quella buona?”. “Beh, glicemia e azotemia, vanno bene!”.

57. Che differenza c’e’ tra un avvocato ed un condor ? L’uno spolpa le sue vittime fino all’osso… L’altro… e’ un volatile!

58. Siamo all’inizio di febbraio e un tizio entrato in un ufficio postale nota un signore che in un angolo riempie una pila di cartoline di San Valentino e dopo le mette in una busta insieme ad una buona dose di profumo. Il tizio, dopo averlo osservato per un po’ di tempo, incuriosito, si presenta al signore e gli chiede cosa stia facendo. La risposta e’ semplice: “Invio un migliaio di cartoline di San Valentino firmate con ‘Indovina chi sono?’ “. “Ma non capisco perche’ ” chiede il tizio. E l’uomo: “Beh, io sono un avvocato e sono specialista in cause di divorzio!”

59. Gli avvocati sono le uniche persone la cui ignoranza della legge non venga punita (Jeremy Bentham).

60. Donne, sogni e avvocati, lascian spesso sconcertati (proverbio italiano).

61. Due persone molto ricche divorziarono. I loro avvocati vissero a lungo felici e contenti.

62. “Pronto! Volete parlare con l’avvocato? Non puo’. E’ in riunione… Chi c’e’ con lui? Nessuno. Sta solo facendo pratica… Arrivederci”. (Groucho Marx).

63. E la pioggia cadra’ sui giusti e sugli ingiusti, ma principalmente sui giusti, poiche’ gli ingiusti avranno fregato loro l’ombrello…

64. Neppure l’ingiustizia e’ uguale per tutti (Alessandro Morandotti).

65. Dopo un tragico incidente ad un passaggio a livello dove un treno aveva investito a tutta velocita’ un camion sui binari le parti convengono in giudizio. Il principale accusato e’ il casellante che, sostiene l’autista, non aveva fatto il suo meglio per fermare in tempo il treno. L’uomo si difende appassionatamente giurando di aver agitato fino all’ultimo secondo la lanterna per avvisare il macchinista. La corte lo crede e lo assolve. Terminato il processo l’avvocato si congratula con il casellante: “Bravo! E’ stato veramente convincente!”. “Si’, pero’ avevo una paura…”. “Paura? Perche’ mai ?”. “Temevo che mi chiedessero se la lanterna era accesa!”

66. Esistono due tipi di avvocati: quelli che conoscono bene la legge e quelli che conoscono bene i giudici. (Coluche)

67. La giustizia e’ sempre un fatto casuale a questo mondo.

68. L’idea di una giustizia giusta non ha potuto germogliare che nella testa di un anarchico. (Roberto Gervaso)

69. Un tizio telefona all’ufficio del suo avvocato e dice: “Vorrei parlare coll’avvocato”. La segretaria risponde: “Son desolata, ma l’avvocato e’ morto la settimana scorsa”. Il giorno dopo il tizio richiama e fa la stessa domanda. La segretaria risponde: “Come le ho gia’ detto ieri, l’avvocato e’ morto una settimana fa”. Il giorno seguente il tizio ritelefona allo studio e chiede di parlare coll’avvocato. La segretaria che ne ha abbastanza di questo tizio e le sue telefonate, gli dice: “Le ho gia’ detto diverse volte che l’avvocato e’ morto una settimana fa! Vuol dirmi perche’ continua a telefonarmi?”. E lui: “Perche’ la notizia mi fa enorme piacere”.

70. Il principio della salsiccia: “La gente a cui piacciono le salsicce e la legge non dovrebbe mai guardare come entrambe vengono fatte”.

71. Tutti i giorni lavoro, onestamente, per frodare la legge. (Toto’)

72. Un giovane avvocato al suo primo processo rappresenta un allevatore di maiali che cita in giudizio le ferrovie dello stato. Alla fine del processo era evidente che la colpa era del ministero dei trasporti. Per dimostrare al cliente la sua bravura e per dimostrare ai giurati l’entita’ della catastrofe l’avvocato esclama con voce tonante: “24 maiali, signori, esattamente il doppio di quelli che siedono ora sul banco dei giurati”.

73. La giustizia e’ come la Santa Vergine: se non la si vede di tanto in tanto il dubbio si insinua. (Michel Audiard)

74. Il cuoco copre i propri errori con la maionese, l’avvocato con le parole, il medico con la terra…

75. Era cosi’ freddo l’inverno scorso che io ho visto un avvocato con le mani nelle sue stesse tasche.

76. Giuria: dodici persone che determinano quale cliente ha il miglior avvocato. (Robert Frost)

77. L’ingiustizia si sopporta con relativa facilita’: quel che fa male e’ la giustizia. (Henry Louis Mencken)

78. A cosa serve un avvocato? A salvaguardare i tuoi beni dai tuoi nemici, anche se dopo se li tiene lui. (Heinrich Heine)

79. Per i nemici, le leggi si applicano. Per gli amici, si interpretano. (Giovanni Giolitti)

80. Le leggi sono ragnatele che le mosche grosse sfondano, mentre le piccole ci restano impigliate. (Honore’ de Balzac)

81. “Sei intrappolato in una stanza dove ci sono una tigre, un serpente a sonagli ed un avvocato. Hai una pistola con due pallottole. Cosa fai ?”. “Sparo all’avvocato. Due volte”.

82. Un avvocato difende un vecchietto ad un processo che vede il novantenne accusato di violenza carnale: “Signori della corte! Vostro onore! Guardatelo! Vi sembra forse che un uomo cosi’ mite e soprattutto vegliardo sia capace di commettere un tale crimine? Guardate!” E cosi’ dicendo tira fuori l’uccello del vecchino e lo posa sul palmo della sua mano soppesandolo… Poi continua l’arringa: “Guardate !” (e lo soppesa) “Guardate qua!” (e continua a soppesarlo) “E’ evidente, non e’ possibile che questo povero vecchietto abbia commesso un tal delitto, dico, guardate!” (e lo soppesa). Il vecchietto allora, rivolgendosi all’avvocato: “Avvoca’, statti fermo che perdiamo la causa!”

83. Certi uomini sono eterosessuali, certi uomini sono bisessuali, certi uomini sono omosessuali, ma certi uomini non sono interessanti per niente al sesso… e diventano avvocati. (Woody Allen)

84. Qual e’ il maggior merito degli avvocati? Fanno sembrare persone per bene i rivenditori di auto usate.

85. Qual e’ la differenza fra un avvocato e una sanguisuga? La sanguisuga smette di succhiarti il sangue dopo che sei morto.

86. Qual e’ la differenza fra un avvocato e un avvoltoio? Gli avvoltoi non li incontri nelle salette Vip degli aeroporti.

87. Qual e’ la differenza fra un avvocato e una prostituta? Vestiti e trucco.

88. Qual e’ la differenza fra un avvocato e un sacco di merda? Il sacco.

89. Avvocato: uno che ci protegge dai furti togliendoci la fonte delle tentazioni. (H.L. Mencken)

90. Troviamo la strada per la giustizia, perche’ e’ cieca. (Stanislaw Lec)

91. Nel continuum spazio-tempo-materia non e` osservabile alcun fenomeno che si possa indicare e definire “giustizia”. (Robert A. Heinlein, Confino)

92. Per i nemici le leggi si applicano, per gli amici si interpretano. (G. Giolitti)

93. Gli avvocati portano la toga (che assomiglia ad un vestito da donna) per saper mentire come le donne. (Sacha Guitry)

94. ACCUSATORI: Tipico del processo penale dove non trovando colpevoli, ne’ capri espiatori si ricorre a mezzucci atti ad inguaiare i bovini.

95. Cento delinquenti fanno meno male di un giudice cattivo. (Francisco de Quevedo)

96. Ora non e` piu` il giudice che vi sta interrogando, ma l’onest’uomo. (Jean Charles)

97. Pakistan. Per il serial killer dei piu’ di cento bambini poveri di Lahore che prima ha violentato, poi fatto a pezzi e quindi li ha sciolti nell’acido, la sentenza prevede che il giustiziato sia sciolto nell’acido ma prima: “Sia strangolato poi fatto in cento pezzi”. Tutto il mondo civile e’ insorto ed io mi unisco prepotentemente al coro e grido forte il mio dissenso alla corte di Giustizia pakistana: “Ma come, non lo inchiappettiamo, prima?”

98. “Signor Giudice, c’e’ una gallina fuori del tribunale?”. “Che vuole?”. “Vorrebbe deporre?!”.

99. Se vuoi giustizia divina, muori. (Nick Seldon)

100. Soltanto gli avvocati e i cerebrolesi sono automaticamente esclusi dall’essere membri di una giuria. Ci sara’ un motivo? (Bernard Shaw)

101. Giustizia, s.f.: Una decisione in tuo favore.

102. Sommo diritto somma ingiustizia. (Marco Tullio Cicerone, “De Officis”)

103. Alcune domande REALMENTE chieste da avvocati a testimoni durante lo svolgimento di processi:

a) “Dunque dottore, non e’ forse vero che quando una persona muore mentre dorme, non se ne rende conto fino al mattino?”

b) “Era presente quando le scattarono questa sua fotografia?”

c) “Il figlio piu’ giovane, quello di vent’anni, quanti anni ha?”

d) “Era da solo o era solamente lei?”

e) “Fu lei o suo fratello a morire in guerra?”

f) “Vi ha ucciso?”

g) “Quanto erano distanti i veicoli al momento della collisione?”

h) “Lei era li’ finche non se ne e’ andato, giusto?”

i) “Quante volte si e’ suicidato?”

l) Avvocato: “Cosi’, la data di concepimento del bambino fu l’8 di Agosto?”. Teste: “Si'”. Avvocato: “E che cosa stava facendo in quel momento?”

m) Avvocato: “Lei ha tre figli, giusto?”. Teste: “Si'”. Avvocato: “Quanti sono maschi?”. Teste: “Nessuno”. Avvocato: “Qualcuno di loro e’ femmina?”

n) Avvocato: “Lei dice che le scale andavano giu’ fino al piano terra”. Teste: “Si'”. Avvocato: “E queste scale, tornavano anche su?”

o) Avvocato: “Signor Slatery, lei ha avuto una luna di miele particolare, vero?”. Teste: “Sono andato in Europa”. Avvocato: “E ci ha portato la sua nuova moglie?”

p) Avvocato: “Da cosa e’ stato interrotto il suo primo matrimonio?”. Teste: “Dalla morte”. Avvocato: “E dalla morte di chi e’ stato interrotto?”

q) Avvocato: “Puo’ descrivere l’individuo?”. Teste: “Era di media altezza e aveva la barba”. Avvocato: “Si trattava di un maschio o di una femmina?”

r) Avvocato: “La sua presenza qui questa mattina e’ dovuta alla notifica di deposizione che ho recapitato al suo avvocato?”. Teste: “No, cosi’ e’ come mi vesto quando vado a lavorare”.

s) Avvocato: “Dottore, quante autopsie ha eseguito su persone morte?”. Teste: “Tutte le mie autopsie sono eseguite su persone morte!”

t) Avvocato: “Tutte le tue risposte devono essere orali, OK? Che scuola frequenti?”. Teste: “Orali”

u) Avvocato: “Si ricorda l’ora in cui ha esaminato il corpo?”. Teste: “L’autopsia e’ iniziata attorno alle 20:30”. Avvocato: “E il signor Dennington era morto?”. Teste: “No, era sdraiato sul tavolo desideroso di sapere perche’ gli stavo facendo un autopsia!”

v) Avvocato: “Puo’ fornirci un campione di urina?”. Teste: “Lo posso fare sin da quando ero piccolo!”

w) Avvocato: “Dottore, prima di eseguire l’autopsia, ha controllato la presenza del battito cardiaco?”. Teste: “No”. Avvocato: “Allora ha controllato la pressione del sangue?”. Teste: “No”. Avvocato: “Ha controllato se respirava?”. Teste: “No”. Avvocato: “Allora e’ possibile che il paziente fosse vivo quando ha cominciato l’autopsia?”. Teste: “No”. Avvocato: “Come puo’ esserne cosi’ sicuro, dottore?”. Teste: “Perche’ il suo cervello era in un contenitore sulla mia scrivania”. Avvocato: “Ma e’ tuttavia possibile che il paziente possa essere stato ancora vivo?”. Teste: “Si’, e’ possibile che fosse vivo e che stesse facendo l’avvocato da qualche parte!”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *