Aforismi di Totò

totò

1. La donna e’ mobile ed io mi sento mobiliere.

2. I parenti sono come le scarpe: piu’ sono stretti e piu’ fanno male.

3. Piu’ conosco gli uomini e piu’ amo gli animali.

4. Era un uomo cosi’ antipatico che dopo la sua morte i parenti chiedevano il bis.

5. Signori si nasce ed io, modestamente, lo nacqui.

6. Siamo Uomini o Caporali?

7. “Mi batte il cuore.” “Perche’?” “Cosi’… altrimenti sarei morto”

8. Sono un uomo della foresta, un forestiero (da ‘Toto’ Tarzan).

9. Signora, sono a sua completa disposizione, corpo, anima e frattaglie.

10. Chiedo l’annullamento del matrimonio alla Sacra Ruota, anzi per tutte le ruote.

11. Io non faccio il cascamorto; se casco, casco morto per la fame.

12. Io non rubo integro. D’altra parte in Italia chi e’ che non integra?

13. Adesso che siamo a Milano, andiamo a vedere il famoso Colosseo. .

14. Il napoletano lo si capisce subito da come si comporta, da come riesce a vivere senza una lira.

15. Caporali si nasce, non si diventa.

16. Questa mappa e’ piccola, e’ troppo piccola, e’ una mappina.

17. Elena di Troia… Troia… Troia: questo nome non mi e’ nuovo.

18. Non mi guardi con quegli occhiacci… Lei con quegli occhi mi spoglia… Spogliatoio!

19. Lei e’ un cretino, s’informi.

20. A proposito di politica, ci sarebbe qualche cosarellina da mangiare?

21. Io sono parte nopeo e parte napoletano.

22. I suoi modi sono interurbani.

23. Credevo che mie moglie fosse una carogna, finche’ non ho visto la sua.

24. Chi dice bugie va all’inferno con le palle di fuoco in bocca.

25. O sei roso dai morsi della coscienza o da quelli della fame.

26. Io prima di mangiare mi sento sempre un po’ stupido.

27. Si dice che l’appetito vien mangiando, ma in realta’ viene a star digiuni.

28. Toto’: “E’ morto Diocleziano?”. L’altro: “Ma si’!”. Toto’: “E quando e’ successo?”. L’altro: “Mah, 2000 anni fa”. Toto’: “Come passa il tempo!”.

29. E’ capacino… (Toto’ parlando di Alberto Sordi).

30. “Parli come badi!”

31. Egizi, abbiamo lance, spade, mortaretti, tricche tracchi e castagnole. E con queste armi spezzeremo le reni a Maciste, a Rocco e ai suoi fratelli. Armatevi e partite! (da ‘Toto’ contro Maciste’).

32. Avete fatto caso che l’ultima domenica di carnevale i cimiteri sono un mortorio? (da ‘Toto’ cerca pace’).

33. Mia moglie e’ un tipo apprensivo: sta sempre ad Anzio per me (da Toto’, Peppino e i fuorilegge).

34. I soldi si fabbricano al Policlinico dello Stato. (da ‘La banda degli onesti’)

35. A casa nostra, nel caffelatte non ci mettiamo niente: ne’ il caffe’, ne’ il latte. (da ‘Miseria e nobilta’)

36. Io sono turco, turco dalla testa ai piedi, ho persino gli occhi turchini. (da ‘Il turco napoletano)

37. Sono un uomo di mondo, ho fatto tre anni di militare a Cuneo. (da ‘Toto’ a colori’)

38. Signora, lei vuol vedere il bollito, cosi’ davanti a tutti? E va bene, de gustibus non est sputazzendam” (da ‘Toto’, Vittorio e la dottoressa’)

39. Questa e’ la civilta’ : hai tutto quello che vuoi quando non ti serve.

40. Lezione di inglese: “Where do you live”. “Che ha detto?”. “Ha detto se vuoi due olive!”

41. Il mio rivale sta facendo una serenata? Vuol dire che avra’ gia’ mangiato. (Fifa e Arena)

42. Sei una bella donna, sei una ninfa, sei ninfatica! (Toto’ di notte)

43. Cara, voi siete la mia arma segreta… la bomba anatomica!

44. Abbiamo cozzato, signora, scusi il cozzo!

45. Con un pezzo di ottomana come lei, io il turco lo faccio.

46. Mal costume, mezzo gaudio.

47. E’ la somma che fa il totale.

48. Ognuno fa la gamba secondo il suo passo.

49. Tutti i giorni lavoro, onestamente, per frodare la legge.

50. Sei del Polesine? Vieni qua alluvionata mai! (Toto’, Peppino e le fanatiche)

51. Se ti trema la mano destra, tienila ferma con quella sinistra.

52. Noblesse oblige: la nobilta’ e’ obbligatoria.

53. Cara accanto a te mi sento bollire, se mi metti un uovo in mano lo faccio alla cocca. (Il letto a 3 piazze)

54. Erano persone che non sapevano fare niente, tranne che mangiare. Mangiavano da professionisti.

55. Ai postumi l’ardua sentenza.

56. Quello che ho detto ho detto. E qui lo nego!

57. Il viaggio e’ durato breve. (da ‘Toto’ Baby’)

58. A me i gatti neri mi guardano in cagnesco.

59. Coraggio ce l’ho. E’ la paura che mi frega.

60. Parola d’onore d’onorevole?

61. Nel dolore un orbo e’ avvantaggiato, piange con un occhio solo.

62. Perche’ si chiamano donnine allegre se ridono cosi’ poco?

63. La vita e’ una lotta continua e discontinua.

64. La notizia per ora e’ stata sottoufficiale, poi diventera’ ufficiale.

65. Sono bello, piaciucchio, ho il mio sex appello.

66. Non so leggere, ma intuisco.

67. Lei non e’ fisso? Eppure dalla faccia si direbbe di si’.

68. In galera l’aria, quando riesce a passare, e’ ottima.

69. Ho paura, quello e’ un deputato.

70. La sua vita si svolge tra casa e chiesa… E va be’, ma nel tragitto cosa succede?